Tu sei qui

Blog

31 gennaio - IL DONO DELLA VITA

Chi lo avrebbe mai pensato di essere così emozionati? Chi lo avrebbe mai pensato di volgere alla conclusione d’una permanenza di una manciata di giorni sulle rive del Mar dei Caraibi con un bimbo tra le braccia pronto per essere battezzato. Un padrino bianco, grande e soprattutto grosso, un perfetto sconosciuto che ti porta tra le sue braccia, con te sorride, con te gioisce… tu che sei alba e tramonto di ogni giornata qui nelle Antille, tu che sei sole che riscalda e acqua che disseta…

30 gennaio - GIOIA!

Ogni risveglio è fatto di un abbraccio, due mani che cercano di cingerti ma non ce la fanno perché la tua pancia supera il “limite massimo consentito”! E chi ha voglia di andare a coricarsi quando una piccola perla viene al mondo improvvisamente nella notte, insolitamente non rumorosa della bidonville, tra terra e mare? Silenzio prima di nascere, silenzio dopo la morte, la vita è puro rumore tra due insondabili silenzi.

29 gennaio - LA PERLA DEI CARAIBI

Ed ecco che al volger della notte improvvisamente un vagito proviene accanto a noi, una piccola preziosa perla viena alla luce! Ben arrivata piccola, grazie per questo dono speciale in questa calda notte caraibica! I bonfa-haitiani sono padrini di una piccola creatura venuta al mondo improvvisamente accanto ai piccoli Elì e Dieudonné! 

prof. G.

 

29 gennaio - MANI

Trentotto gradi sotto il sole dei Caraibi, il lavoro si fa duro ma i “bonfa-haitiani” proseguono il loro compito nella realizzazione del giardino nella scuola materna annessa all’orfanotrofio di Waf Jeremie. I ritmi incalzanti di don Franco, dall’alba al tramonto, cominciano a produrre i primi nervosismi: Diego, Giacomo e Vittorio uniscono le loro forze al prof. G. e a tre ragazzi locali, Milo e altri due nuovi amici… che vogliono imparare il “mestiere”, per poter mantenere la bellezza tra le recinzioni di questo paradiso nell’inferno della bidonville.

28 gennaio - FOTOGRAFI_AMIAMOCI

Sulle Antille oggi il cielo ha deciso di fare i capricci, mentre i bimbi della scuola ripetono i canti per imparare i numeri, indossando la loro divisa gialla e verde, sostituendo il sole in questa umida giornata. Le tempeste metereologiche qui sono all’ordine del giorno, quelle umane pure…

27 gennaio - ABBRACCI E PAURE

Seduto sotto un pergolato, a pochi metri dalle acque di un oceano, la brezza della sera che accarezza la pelle e il canto degli insetti intervallato dal pianto degli abitanti della Kay dei pulcini… mentre quella dei pesciolini già è immersa nel silenzio della notte mentre le culle vengono coperte dalle reti antizanzare e le tate della notte cantano la ninna nanna sottovoce.

26 gennaio - MERAVIGLIA

La sveglia non suona, è il sole che sorge e colora le terre polverose della bidonville e i monti che abbracciano il Mar dei Caraibi si tingono di decine di sfumature mentre le voci e i pianti delle piccole anime, che ci accompagnano in questa avventura, cominciano a farsi sentire sempre più insistentemente. È l’ora! È l’ora del risveglio! La vita normale non ci interessa. Cerchiamo ancora oggi solo i momenti più intensi, alla ricerca del meraviglioso interminabile istante.

25 gennaio - MANI NERE

Un viaggio lungo trenta ore, tanta stanchezza accumulata tra i diversi aerei da New York, a Miami fino a Port Au Prince… ma la capitale haitiana riserva un caldo umido notevole, la confusione tipica della bidonville e un cancello in ferro che si apre e svela i sorrisi di quasi cento piccole creature che ci accolgono cantando un ritmato e simpatico canto centro americano.

23 gennaio - IN PARTENZA

Poche ore e i nostri piedi toccheranno la terra haitiana! La vecchia colonia francese multirazziale nel Mar dei Caraibi sta per accoglierci. Haiti è il Paese più povero delle Americhe, dove vivono oltre dieci milioni di persone prevalentemente di origine africana. La lingua ufficiale è il francese ma la quasi totalità degli haitiani parla il creolo, una lingua utilizzata dagli schiavi africani che, nel tempo, è diventata d’uso comune.

18 gennaio - LA BELLEZZA SI FA STRADA

Dopo l'esperienza del febbraio 2014 di Alessandro, Davide, Fabio con l'instancabile prof. don Franco Belloni, il Bonfa torna al Polo Caritativo ed Educativo Waf Jeremie di Port Au Prince (Haiti) con nuove giovani forze e spirito d'iniziativa sulle orme del Giardino Spirituale realizzato nel Parco dell'Istituto. Il prof. don Franco Belloni, con il prof.

Abbonamento a Feed RSS - blog

Sito realizzato e distribuito da Porte Aperte sul Web, Comunità di pratica per l'accessibilità dei siti scolastici, nell'ambito del Progetto "Un CMS per la scuola" - USR Lombardia.
Il modello di sito è rilasciato sotto licenza Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 3.0 Unported di Creative Commons.